TRIPEL con Fegato alla Veneziana

600 grammi di cipolla bianca (sarebbe perfetta la Bianca di Chioggia)
600 grammi di fegato di vitello
Due noci di burro

Il procedimento che consiglio è quello raccomandato da Gualtiero Marchesi, separando
le cotture dei due ingredienti principali.
In una padella a freddo facciamo appassire a fuoco dolcissimo la cipolla affettata finemente con una noce di burro, sacrificando (odio la cucina alla birra…) un goccio di Tripel che aiuterà a stufarla per un quarto d’ora abbondante.
In un’altra padella, quasi a fine cottura della cipolla e questa volta con burro spumeggiante e fiamma alta, facciamo una cottura velocissima (meno di un minuto per lato) del fegato, tagliato a striscioline.
Non resta che assemblare il tutto nella padella più capiente e servire immediatamente.